La Nuova Guida
Ciclisti VS Automobilisti: prove di convivenza civile
23/04/2018

La convivenza tra ciclisti e automobilisti è possibile:
la Strana Coppia ti mostra come fare


Sboccia la primavera e, tempo atmosferico permettendo, ecco il momento di tirare fuori la bicicletta, sia essa una nuova fiammante in carbonio oppure una “Graziella” targata Cartagine.

Insomma, per le strade della città riprendono a brulicare le bici, per andare in ufficio, raggiungere il parco, fare sport o raggiungere la metropolitana.

Ed è il momento più delicato per la convivenza tra questi utenti deboli (i ciclisti, ovviamente) e gli automobilisti, con un’insofferenza crescente e una serie di accuse reciproche.

Gli automobilisti sono rei di non avvedersi delle due ruote e procedere a scanso di ogni misura di sicurezza.

I ciclisti, dal canto loro, sono rimproverati di occupare la carreggiata come fossero “i padroni” e di non rispettare la segnaletica quasi non fossero anch’essi utenti della Strada.

Per rispondere a questo eterno dilemma e aiutare gli uni a comprendere gli altri, le autoscuole La Nuova Guida hanno proposto un semplice format, una miniguida che contiene una serie di informazioni e consigli utili. L’obiettivo è capirsi di più, venirsi incontro empaticamente, essere l’uno nei panni dell’altro.

Perché oggi sei ciclista e domani automobilista e viceversa: c’è bisogno di comprensione reciproca!

Vengono così stilati una serie di suggerimenti per garantire l’uno la sicurezza dell’altro e la reciproca tolleranza. Così, i ciclisti dovranno rispettare le precedenze né più né meno se fossero alla guida di un mezzo a motore. Gli automobilisti devono invece sorpassare con un’adeguata distanza, considerando le eventuali oscillazioni del “2ruotista” oppure evitare manovre brusche per non generare paura.

Da oggi, venirsi incontro non è più così difficile! Che tu sia automobilista o ciclista…scarica ora La Strana Coppia, il nuovo format targato dalle autoscuole La Nuova Guida!