La Nuova Guida
Automobilisti vs Ciclisti: La Strana Coppia
21/01/2019

L’insofferenza dei ciclisti nei confronti degli automobilisti (e viceversa) è un sentimento diffuso e universale.  La scarsa educazione stradale, da ambo le parti, consegue il non rispetto delle reciproche esigenze di mobilità. Motivo per cui automobilisti e ciclisti non sono proprio “migliori amici”.  

La Nuova Guida ha creato “La Strana Coppia”, un manuale che affronta il tema da entrambi i punti di vista con consigli utili a migliorare questa difficile convivenza.  

ciclista_automobilista


Vediamo le prime regole da seguire per (con)dividere la strada.

Quando sei al volante

  • Non usare il clacson in maniera aggressiva, anche se hai di fronte un ciclista poco rispettoso delle regole. Usalo solo per questioni di sicurezza. Non usarlo durante un sorpasso se non vuoi spaventarlo inutilmente.
  • Allena lo sguardo: gli specchietti sono i tuoi alleati contro i punti ciechi.
  • Per aprire le portiere del lato di guida usa sempre la mano destra, sarai così costretto a girare la testa e a renderti conto della presenza di un eventuale ciclista.
  • Gran parte dell’antagonismo tra automobilisti e ciclisti è dovuto a incomprensioni circa i bisogni e gli atteggiamenti degli altri.

Quando pedali

  • La tua bici deve essere dotata di una luce bianca davanti e rossa dietro, oltre ad avere i catarifrangenti ai pedali. Di sera evita abiti scuri e ricorda che la tua sicurezza dipende in primis da te.
  • Ascoltare la musica mentre si pedala è fantastico, peccato che sia pericoloso.
  • A differenza delle auto, i modelli di bici hanno misure diverse. Al momento dell’acquisto chiedi un consiglio sulla taglia più adatta a te: non è solo questione di comodità, una bici fuori misura è più pericolosa.
  • Il fatto che non ci sia la revisione obbligatoria non significa che la tua bici non abbia bisogno di manutenzione.

Tratto da "La Strana Coppia", clicca qui per scaricare gratuitamente l'opuscolo!