La Nuova Guida

Pirati della distrazione: il corretto uso del navigatore in auto!

28/10/2020

La distrazione viene definita come “lo stato del pensiero altrove” ed è il nemico numero uno della sicurezza stradale. Le sue fonti sono numerose e molto pericolose quando sei al volante, noi de La Nuova Guida le abbiamo studiate tutte per aiutarti a limitarle.

Oggi parliamo dell’uso del navigatore alla guida. 

Molti di voi non lo ricorderanno, in principio il navigatore era uno strumento a sé, ingombrante e dotato di ventosa per il vetro. Oggi invece abbiamo un solo strumento tra le mani, lo smartphone, dotato di un'app che indirizza le nostre scelte stradali. Strumento irrinunciabile per molti, specie per chi non è dotato di uno spiccato senso dell’orientamento o per chi si ritrova a spostarsi in una grande città.

pirati

 

Con lo smartphone e quindi con il navigatore stradale il rischio distrazione è sempre in agguato, anche se i suggerimenti audio consentono comunque di azzeccare la giusta uscita autostradale senza dover per forza guardare il display. La tecnologia, per fortuna, sta considerando i rischi derivanti dall’uso di questi strumenti in auto e ridurre i rischi alla guida.

Vediamo ora come ridurre al minimo il rischio distrazione!

1. Per prima cosa consigliamo di studiare il percorso proposto dal tuo navigatore prima di metterti alla guida, in modo da farti un’idea.

2. Posiziona lo schermo in modo da non essere costretto a distogliere lo sguardo dalla strada. Trova il punto più comodo per la tua visuale.

3. Se non sei solo in auto, fatti fare da navigatore dal tuo passeggero. È senz'altro un buon modo per non sbagliare strada.


Questi sono solo alcuni consigli che possono aiutarti a guidare in sicurezza.

Troverai tanti altri suggerimenti sul nostro opuscolo intitolato “Pirati della distrazione”, scaricalo gratuitamente! 

Continua a seguirci sui nostri social  glyph-logo_May2016  f_logo_RGB-Black_58