Mondo patente
Quali sono i limiti massimi di velocità?
02/03/2020

In Italia i limiti massimi di velocità sono previsti dal Codice della Strada disciplinati dall'art. 142 e cambiano a seconda della classificazione tecnica della strada e alla categoria di veicolo. Rispettarli è obbligatorio per tutti i conducenti per non incorrere in multe o sanzioni.

Prendiamo in esame i limiti di velocità che devono rispettare le autovetture, cioè tutti i veicoli adibiti al trasporto di persone con un numero totale di posti fino a 9 compreso il conducente.

Per l’autoveicolo i limiti massimi sono:

  • 50 km/h per le strade urbane (centro abitato)
  • 90 km/h per le strade extraurbane secondarie (strade statali)
  • 110 km/h per strade extraurbane principali (superstrade e tangenziali)
  • 130 km/h per le autostrade

I limiti possono variare in presenza di apposite segnalazioni, in prossimità di scuole, in caso di precipitazioni atmosferiche o altro. Infatti sulle strade extraurbane principali in caso di pioggia o neve la velocità massima si riduce a 90 km/h mentre in autostrada scende a 110 km/h.

Limiti Autovettura_1

Il limite di velocità per i neopatentati cambia. 

  • 90 km/h sulle strade extraurbane principali
  • 100 km/h per le autostrade

Il neopatentato è colui che hanno conseguito la patente di guida da meno di tre anni.

Il Codice della Strada prevede che sulle autostrade a tre corsie per ogni senso di marcia gli enti proprietari o concessionari possono elevare il limite massimo fino a 150 km/h previa installazione degli appositi segnali di indicazione e in base alle caratteristiche della carreggiata.

Seguici su  glyph-logo_May2016   f_logo_RGB-Black_58