Mondo patente
Conversione patente o nuova patente?
18/05/2018

Sei un cittadino straniero da meno di un anno?

Nessun problema, puoi circolare con la tua patente purché sia accompagnata dalla patente internazionale (o Permesso internazionale di guida) oppure da una traduzione giurata della patente. Se però hai preso la residenza da più di un anno, allora è il caso di convertire la tua patente. Sempre che tu non voglia rifare tutto l’esame e conseguirla ex novo nel nostro Paese.

La conversione della patente consente di convalidare la propria patente in Italia, con regole che variano a seconda dei Paesi di provenienza.

Per i cittadini le cui patenti di guida sono state rilasciate in uno degli stati membri dell’Unione Europea, non c’è l’obbligo di convertire la patente ma è solo una facoltà.

Di seguito l’elenco degli Stati UE o che hanno stabilito rapporti di reciprocità con l’Italia (circ.n. 4586/M340 del 02.11.2004) :

paesi bandiere_1

Per il Canada, il Cile, gli Stati Uniti e lo Zambia, la conversione può essere richiesta solo dal personale diplomatico che svolge funzioni in Italia.

Tutti gli altri dovranno necessariamente conseguire ex novo la patente