Curiosità
I 5 errori più commessi da un motociclista
25/03/2019

Guidare la moto non è un gioco, l’istinto non basta, è indispensabile avere una buona tecnica e seguire alcune regole.

Vediamo quali sono i 5 errori più comuni commessi alla guida di una moto.

shutterstock_350153111

 

1) Il primo errore di molti motociclisti è quello di tenere gli occhi sulla ruota anteriore. È assolutamente sbagliato perché la moto va in direzione dello sguardo del pilota. È necessario avere una visione periferica e ampliare il più possibile l’area di osservazione. Quando si guida bisogna essere sempre attenti agli altri automobilisti o motociclisti, alla segnaletica e a eventuali pedoni.

2) Il secondo errore è manovrare bruscamente il veicolo. La moto va guidata “dolcemente” ma non con timore.

3) Il terzo è l’abitudine di usare un solo freno. Oltre a utilizzare il freno anteriore bisogna saper usare anche il freno posteriore, questo aiuta ad equilibrare il veicolo e non trasferire troppo carico davanti. Calibrare il peso del corpo è fondamentale, la moto oltre a seguire la direzione del nostro sguardo segue il nostro corpo.

4) Il quarto è guidare in città come in pista. Guidare la moto non significa correre o gareggiare con il vicino di corsia.

5) Infine, il quinto errore più comune è sottovalutare le condizioni della strada. Oltre a tenere sotto controllo la velocità è importante riconoscere il tipo di asfalto, la condizione del manto stradale, la presenza di crepe, buche e dislivelli.

La maggior parte degli incidenti in moto sono causati dalla distrazione e il non rispetto delle regole.

Evita gli incidenti, guida con prudenza!