Curiosità
Le 6 tipologie di automobilisti
19/04/2019

Il Dipartimento di Psicologia dell’Università la Sapienza di Roma ha analizzato il comportamento alla guida di una vasta fetta di automobilisti. Lo studio ha rilevato interessanti conclusioni e sono state stilate 6 diverse categorie di conducenti. Scopriamoli insieme:

Il conducente prudente: Rispetta il codice della strada, è altruista e ha un atteggiamento positivo verso il rispetto di regole e norme morali. Non prova emozioni di rabbia verso gli altri guidatori, né di fronte agli ostacoli. Ritiene che gli incidenti stradali siano causati da fattori che si possono controllare. Sostiene che l'alcol e le sostanze stupefacenti hanno un effetto negativo sul comportamento di guida.

Il conducente a rischio: Non rispetta a pieno il Codice della Strada. Mostra atteggiamenti e comportamenti egocentrici e  giustifica le sue condotte trasgressive. Prova emozioni di rabbia. Ritiene che gli incidenti stradali siano causati da fattori che non sono sotto il suo controllo, ma dovuti al caso. Ritiene che l'alcol abbia un effetto positivo sul comportamento o nessun effetto significativo alla guida.

Il conducente aggressivo: Ritiene che il Codice della Strada sia un ostacolo alla guida. Mostra atteggiamenti egoisti, è alla ricerca di sensazioni forti e giustifica le sue condotte trasgressive. Prova emozioni di rabbia verso gli altri guidatori. Guida in modo aggressivo ed è tollerante verso l’alta velocità. Comprende che l’alcol ha un effetto negativo durante la guida.

Il conducente iper sicuro: Ritiene che il Codice della Strada non sia un utile guida. Si fida molto delle sue capacità in auto e ritiene di poter gestire in modo ottimale ciascuna situazione, anche quelle più rischiose. Secondo l’automobilista iper sicuro gli incidenti stradali si possono evitare e controllare. Afferma che l’alcol abbia un effetto negativo sul comportamento di guida ma è tollerante all’alta velocità.

Il conducente disattento:  Rispetta le regole e norme morali o almeno ci prova. È disattento, distratto e smemorato mentre guida. Ritiene che è possibile svolgere più compiti contemporaneamente mentre si è in auto oltre a guidare e prestare attenzione alla strada. Comprende che l’alcol possa compromettere la capacità di guida.

Il conducente ansioso-arrabbiato: Rispetta il Codice della Strada e ritiene che sia una guida utile e necessaria. Prova ansia, ma guida in modo aggressivo ed è tollerante verso l’alta velocità. Prova emozioni di rabbia verso gli altri guidatori o quando incontra ostacoli. Secondo lui gli incidenti stradali si possono evitare e comprende che l'alcol ha un effetto negativo sul guidatore.

Dopo aver visto i vari profili, tu in quale categoria ti identifichi? Che tipo di automobilista sei?
Ricorda: rispettare il CdS e guidare con prudenza in sicurezza sono le nostre parole d'ordine!