Curiosità
Come sbrinare il parabrezza in pochi secondi
04/02/2019

L’inverno 2019 tra abbondanti piogge e vortici artici è iniziato piuttosto freddo. Una situazione spiacevole che si può verificare quando si possiede un’automobile è l’accumulo di ghiaccio sul parabrezza della propria vettura anche senza la presenza di neve.

Le temperature gelide e ghiacciate notturne possono causare quindi piccoli danni da tensione termica al parabrezza delle nostre auto parcheggiate al freddo.

L’abbassamento della temperatura, specialmente durante la notte, provoca la formazione di una lastra di ghiaccio in prossimità della facciata anteriore del veicolo. La mattina è molto probabile ritrovare il parabrezza completamente ghiacciato e per la fretta di partire a volte si utilizzano metodi non proprio efficaci per rimuovere il ghiaccio.

Ecco alcuni pratici consigli per non commettere errori.

  1. Il consiglio più semplice è quello di avere nel bagagliaio lo spray specifico per la rimozione del ghiaccio. Reperibile in negozi di forniture per automobili.

  2. Il secondo consiglio è quello di mettere in moto il veicolo e aspettare che il motore si riscaldi. Attivare l’aria condizionata posizionandola al parabrezza. Assicurarsi che i tergicristalli non siano azionati.

  3. Oltre a riscaldare il veicolo, per rimuovere il ghiaccio nel minor tempo possibile si può utilizzare il pratico raschietto per il ghiaccio.

  4. Se non si ha a disposizione il raschietto o il prodotto ad hoc per sciogliere la lastra di ghiaccio, si utilizza una carta di credito o qualsiasi tessera plastificata, anche quella della palestra!

E tu conosci qualche altro trucco per sbrinare il parabrezza?