Mondo patente
L’esame pratico della patente AM
10/07/2018

Il desiderio di “andare in giro con le ali sotto i piedi”, così come cantavano i Luna Pop, è comune a tutte le generazioni. Non è un caso che il cinquantino, proprio come il primo amore, non si scorda mai.

Per godersi tutto ciò c’è solo un modo: prendere la Patente AM

Immaginiamo di aver superato i quiz, a questo punto l’unica cosa che ci separa da un’estate in sella è l’esame pratico. Vediamo di cosa si tratta: consiste di due fasi, la prima in percorso chiuso, con quattro prove, e la seconda su strada.

 

PRIMA FASE- PROVE IN PERCORSO CHIUSO

Analizziamo nel dettaglio le quattro prove che compongono la prima fase dell’esame pratico:

 

Slalom

 

slalom

Dovrai effettuare uno slalom tra 5 coni in gomma disposti in linea retta e distanti 4 metri l'uno dall'altro.
Per superare la prova è necessario lasciare alternativamente da una parte e dall'altra ciascuno dei 5 coni, scostandosi da essi il meno possibile. Attenzione alle penalizzazioni! Abbattere o omettere un cono, come discostarsi troppo da essi, può costare caro.

 

Otto

otto

La figura ci aiuta a capire meglio: ci sono due coni posti a distanza di 8 m intorno ai quali vengono disegnati, con altri 10 coni il percorso ad otto da compiere. Anche in questo caso le penalizzazioni sono in agguato: evita di disegnare un otto non regolare, abbattere coni e metterci un tempo da bradipo!

 

Passaggio in corridoio stretto

corridoio (1)

Dovrai attraversare il corridoio stretto formato dai coni a bassa velocità, senza abbatterne nessuno o mettere un piede a terra.

 

Frenatura

frenature (1)

Per chiudere la frenatura: dovrai affrontare un rettilineo di 25 metri, alla fine del quali ti aspettano 4 coni allineati perpendicolarmente al percorso, a formare idealmente un quadrato. Una volta percorso il rettilineo in seconda marcia dovrai frenare in modo che la tua ruota anteriore rimanga all’interno del quadrato.
Arrestare il veicolo prima o oltre il suddetto spazio e mostrare scarsa coordinazione sono gli errori che possono costarti la bocciatura.

 

SECONDA FASE - LA PROVA SU STRADA
A questo punto sei prossimo al traguardo! In questa ultima prova sarai seguito dall’esaminatore a bordo dell’auto e riceverai indicazioni tramite un apparecchio di radiocomunicazione. L’obiettivo è verificare la conoscenza dei corretti comportamenti su strada.