Curiosità
Tamponamento in sosta
26/07/2019

Può capitare di essere coinvolti in un tamponamento tra due o più veicoli quando non si rispettano le disposizioni riguardanti la distanza di sicurezza.  L’art. 149 del Codice della Strada sancisce che “Durante la marcia i veicoli devono tenere, rispetto al veicolo che precede, una distanza di sicurezza tale che sia garantito in ogni caso l’arresto tempestivo e siano evitate collisioni con i veicoli che precedono”.

Si parla di urti durante la marcia ma cosa succede quando il veicolo tamponato è in sosta?

Può capitare che un automobilista distratto danneggi il vostro veicolo uscendo in modo maldestro da un parcheggio oppure calcolando male gli spazi colpisca il vostro specchietto. Da una ricerca realizzata da mUp Research e Norstat sono 1.3 milioni gli automobilisti che ogni anno approfittano dell’assenza del proprietario del veicolo e si danno alla fuga dopo un tamponamento. 1 automobilista su 6 quindi scappa e non si assume la responsabilità dell’accaduto. Le donne si dimostrano più corrette in auto rispetto agli uomini.

In questo caso il proprietario del veicolo tamponato è tenuto a richiedere un risarcimento?

Nel momento in cui il responsabile del sinistro stradale scappa senza lasciare i propri recapiti sarà difficile ottenere un risarcimento del danno. Le compagnie assicurative risarciscono esclusivamente gli automobilisti che hanno sottoscritto una polizza aggiuntiva, quella sugli atti vandalici.

Noi de La Nuova Guida vi invitiamo a leggere attentamente le condizioni delle polizze al momento della sottoscrizione.