Mondo patente

La frizione

21/04/2021

A far muovere la macchina è la frizione e non l’acceleratore. Il comando e l’utilizzo della frizione è senz’altro la cosa più complicata da comprendere in fase di preparazione alla guida.

Per questo motivo può essere utile costruirsi un’immagine mentale di come questo meccanismo vada utilizzato.

Risulta molto utile immaginarne l’utilizzo lungo una ideale scala graduata di pressioni da 10 a 0: posizione 10 pedale completamente sollevato, posizione 0 pedale completamente abbassato.

Disinnesto: il piede Sinistro si porta sul pedale della frizione e preme con decisione il comando (posizione 0: nessun collegamento tra motore e ruote).

Innesto o Rilascio: il piede Sinistro si solleva con relativa velocità (1-2-3-4) fino ad una posizione intermedia (posizione 5: la frizione comincia a collegare il motore alle ruote) a questo punto il comando deve essere brevemente trattenuto e solo successivamente sollevato gradualmente (6-7-8-9-10). 

Anche l’esecuzione della partenza in salita è una delle manovre più complesse da fare. Per farlo nella maniera più semplice è sicuramente necessaria la presenza di un bravo istruttore su una macchina dotata di doppi comandi. L’istruttore mostrerà praticamente cosa succede quando si arriva al punto di innesto: la macchina non indietreggia più. Con un po’ di esercizio, e la sicurezza data da un istruttore al proprio fianco, si prenderà confidenza con la frizione, fino a percepirne il corretto funzionamento.  

 ico

Esercitati subito con tutti i quiz della patente ufficiali. Allenati con Quiz Patente!

 

Inoltre, è bene ricordare qualche piccolo consiglio su come usare correttamente il pedale: è importante evitare di mantenere il piede sulla frizione quando questa non viene usata, ma tenere il piede sul tappetino della macchina, anche per evitare un consumo eccessivo della stessa o premerla quando non è necessario.

E’ solo questione di esercizio, così da arrivare ad attivare un automatismo, affinché il piede possa operare nel modo corretto senza dover concentrare il proprio cervello sul movimento, e concentrare la propria attenzione solo sull’osservazione della strada.

Rivolgiti ad un istruttore qualificato, cerca l'asutoscuola più vicina a te!

Ricorda di seguirci anchr sui social  glyph-logo_May2016 e f_logo_RGB-Black_58