Curiosità
Scopri la prima automobile Lego a grandezza naturale
06/09/2018

Sei un appassionato dei mattoncini Lego? Ti presentiamo la prima automobile a grandezza naturale di Lego Technic.

Un team di professionisti, guidati dal designer ceco Lubor Zelinka, ha assemblato più di un milione e mezzo di pezzi per creare una copia della fantastica Bugatti Chiron. L’auto è stata progettata in scala 1:1 e realizzata solo con due sostegni di acciaio in modo da poter sorreggere il peso di due passeggeri.

La complessità della struttura è notevole e la perfezione dei dettagli è sorprendente. L’auto è la replica fedele dell’originale: la successione di luci, il volante estraibile, lo spoiler a scomparsa, il tachimetro, i pedali. Tutto curato nei minimi particolari, persino l’ingegnosità del motore è stato realizzato da una quantità infinita di pezzi.

Quante volte da bambini abbiamo giocato a fare gli architetti o gli ingegneri meccanici costruendo veicoli o palazzi quasi realistici con i mattoncini assemblabili Lego. Questo gruppo di professionisti ha realizzato finalmente il nostro sogno nel cassetto. La Chiron Lego, definita l’Auto dei sogni dall’executive manager dell’azienda, è la prima macchina al mondo costruita interamente con i famosi mattoncini colorati senza utilizzare alcun tipo di colla. La macchina è in grado di essere guidata davvero. Il primo tester l’ha effettuato l’attuale pilota Bugatti Andy Wallace, rimasto stupito dalla perfezione raggiunta.

Vediamo ancora una volta come ingegneria e design sappiano incredibilmente interagire tra loro. Questo potrebbe essere un punto di partenza interessante per l’ingegneria del futuro delle auto in continua evoluzione. L’utilizzo di materiali sostenibili e innovativi per ridurre sempre più l’impatto ambientale.

L’auto dei sogni è stata presentata in anteprima mondiale all’autodromo di Monza dove si è svolto il Gran Premio d’Italia di Formula 1. Dal 6 al 9 settembre invece verrà esposta in Piazza Gae Aulenti a Milano, se sei in zona non perdere questa occasione di tornare bambino per un istante.