Mondo patente
Paese che vai, patente che trovi!
08/08/2018

Alle prese con i bagagli, il programma di viaggio, la casa da chiudere prima delle vacanze, può capitare di dimenticare alcune piccole cose o altre molto più importanti, come ad esempio i documenti necessari per partire. In particolare per i viaggi in auto è bene conoscere alcune semplici regole, soprattutto nel caso si andasse fuori Italia.
E’ necessaria la patente italiana di guida in caso si viaggiasse in tutti i paesi esteri appartenenti all’Unione Europea e, in generale, in tutti gli stati europei, aderenti al trattato di Schengen, ad eccezione della Russia. Lo stesso vale anche per i cittadini comunitari che intendono guidare in Italia. Se invece si vuole guidare in paesi extracomunitari, è necessario fare richiesta del Permesso o della Patente Internazionale di Guida, o effettuare una traduzione giurata della propria patente nella lingua del paese di destinazione, così come si evince dall’art 137 del codice della strada. Il permesso, o la patente internazionale di guida, che devono essere sempre accompagnati dalla patente di guida nazionale, vengono redatti nelle lingue più diffuse, agevolando i controlli da parte degli organi preposti alla vigilanza sul rispetto delle norme inerenti la circolazione stradale.

 

La patente internazionale

 

Per questo motivo per fare richiesta del permesso o della patente internazionale(che potranno essere rilasciati esclusivamente dallo Stato di residenza del richiedente) è necessario essere in possesso della patente di guida nazionale .
Esistono tre diversi tipi di permessi o patente di guida internazionale:

  • Il Modello della Convenzione di Parigi del 1926, che ha 1 anno di validità (permesso internazionale)
  • Il Modello della Convenzione di Ginevra del 1949 che ha 1 anno di validità (permesso internazionale)
  • Il Modello della convenzione di Vienna del 1968 che ha 3 anni di validità (patente internazionale),

sempre nei limiti della validità della patente nazionale. Ciò vuol dire che se la patente italiana scade prima dei 3 anni, allora anche la patente internazionale avrà la medesima scadenza.
Attenzione : è data facoltà agli Stati contraenti le convenzioni internazionali di rifiutare il riconoscimento di ogni patente di guida rilasciata a persona che non abbia compiuto 18 anni.
Ad ogni modo, sul sito www.viaggiaresicuri.it, nella sezione “mobilità”, sono esplicitate tutte le condizioni e i permessi di guida richiesti per ogni singolo paese. Perciò consigliamo caldamente di visitarlo prima della partenza.

Quindi occhio: paese che vai, patente che trovi!