Curiosità
Scopri la nuova legge “salva bebè”
27/09/2018

Approvato all’unanimità il disegno di legge che obbliga a installare dei dispositivi di sicurezza nelle automobili in presenza di bambini per impedirne l'abbandono involontario. L’obiettivo della nuova legge è arginare questo fenomeno, che in più di un’occasione ha avuto tragiche conseguenze.

Dal primo luglio 2019 le macchine con a bordo bambini di età inferiore ai quattro anni dovranno essere equipaggiate di un dispositivo elettronico per segnalare, in caso di bisogno, la presenza del piccolo al suo interno.

Le caratteristiche tecniche e funzionali dei dispositivi salva bebè saranno stabilite da un successivo decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (nel frattempo scarica il manuale Bimbi a Bordo con tanti consigli utili).

 

bimbi

 

L’impianto rileverà l'allontanamento del conducente e la contemporanea presenza del bambino involontariamente lasciato a bordo. Chi, a partire dall’entrata in vigore della legge, non dovesse adottarlo, rischia sanzioni amministrative che vanno da 81 a 326 euro. Inoltre, in caso di recidiva nell'arco di un biennio, è prevista la sanzione accessoria della sospensione della patente da 15 giorni a due mesi.

È prevista la realizzazione di una campagna informativa sul nuovo obbligo e sulle corrette modalità di utilizzo dei dispositivi e sui rischi che derivano dall'amnesia dissociativa. Sono previste infine anche agevolazioni fiscali, nel rispetto della normativa europea sugli aiuti di Stato, per acquistare i nuovi dispositivi.

L’auspicio è che, anche grazie alla nuova legge, nessun bambino rischi di essere dimenticato.