Mondo patente
Guidare nel traffico delle grandi città
03/11/2020

Abbiamo visto nell'articolo precedente 5 suggerimenti su come guidare serenamente in città, vediamo oggi altri 5 consigli molto utili per affrontare il traffico della city

1. Precedenza agli utenti deboli della strada
Il Codice della Strada definisce come utenti deboli della strada “i pedoni, disabili in carrozzella, ciclisti e tutti coloro i quali meritino una tutela particolare dai pericoli derivanti dalla circolazione sulle strade”. Ricorda quindi di usare maggiore prudenza in presenza di queste tipologie di soggetti, che potrebbero avere particolari esigenze (come in caso di persone anziane, più lente nella deambulazione) oppure fare azioni improvvise (come nel caso dei bambini per esempio).

2. Fai particolare attenzione ai mezzi a due ruote
Motorini e scooter sono i mezzi più utilizzati nelle grandi città, perché aiutano a bypassare il traffico e le file. Purtroppo, i conducenti di questi mezzi spesso pensano di essere immuni alla regole della strada, infilandosi nei piccoli spazi tra una macchina e l’altra e sorpassando a destra invece che a sinistra. Anche in questo caso bisogna tenere sempre sotto controllo gli specchietti, soprattutto prima di manovre come i cambi di corsia, per evitare incidenti con utenti a due ruote in fase di avvicinamento. 

3. Usare sempre i dispositivi di sicurezza
Evita di cadere nel tranello che porta spesso a pensare: “devo percorrere solo pochi metri, non serve la cintura di sicurezza” oppure “non serve che il bambino stia nel seggiolino”. Questi sono comportamenti sbagliati e potenzialmente molto pericolosi. Innumerevoli crash test hanno infatti dimostrato che, anche a velocità ridotte, le conseguenze di un incidente possono essere molto pericolose se non vengono adottate le misure di sicurezza previste. Qui puoi trovare un manuale che ti spiega come trasportare al meglio i bambini, a seconda del loro peso e della loro età.

4. Evita le fonti di distrazione
Stesso discorso dicasi per la distrazione. Essere fermi, in coda nel traffico, non è una buona scusa per distrarsi al cellulare, mandando un messaggio o addirittura mettendosi a scorrere i social. Secondo l’Istat, la distrazione al cellulare è, insieme alla velocità, la prima causa di incidenti alla guida. Anche se fermi in coda, l’attenzione alle distanze di sicurezza, agli altri utenti della strada e alla segnaletica è importantissima e va sempre mantenuta, per essere pronti ad agire in caso di necessità. In caso di utilizzo del navigatore o della necessità di chiamate improrogabili, ricordatevi che esistono gli assistenti vocali, su ogni tipo di cellulare, che rispondono ai vostri comandi vocali permettendovi di non togliere le mani dal volante. Scopri tutte le fonti di distrazione.

5. Studia prima il percorso, quando possibile
Quando possibile, studia il percorso prima di metterti alla guida, con google maps o qualunque navigatore a tua disposizione. Questo ti permette di conoscere prima eventuali chiusure, zone ztl o percorsi particolari da fare e magari di studiare eventuali percorsi alternativi, da utilizzare in caso di traffico intenso. Scopri di più sul corretto uso del navigatore in auto

Continua a seguirci sui nostri social  glyph-logo_May2016  f_logo_RGB-Black_58